elicottero

22 ottobre 2016

Un elicottero Mi-8, con a bordo 25 persone, ha effettuato un atterraggio di emergenza nella penisola di Yamal, nel nord della Siberia centrale.

m8

Il ministero dell’Interno russo ha precisato che l’elicottero viaggiava verso Novi Urengoi e l’incidente è avvenuto a circa 70 chilometri da questa città.

Secondo l’ente aeronautico russo Rosaviatsia, ci sono almeno tre feriti.

Fonte: www.tgcom24.mediaset.it/


10 ottobre 2016

Nell’incidente urtata anche un’auto in transito.

 

È morto nel pomeriggio a causa delle gravi ferite riportate Piergiorgio Anecronti, di 66 anni, il pilota dell’Elicottero ultraleggero Dragon Fly precipitato questa mattina mentre si apprestava ad atterrare a Soleminis (Cagliari).

elicottero-ultraleggero-dragon-fly-6

L’uomo dopo l’incidente era stato ricoverato con prognosi riservata nell’Ospedale Brotzu di Cagliari, ma le lesioni ai polmoni ed al cuore non gli hanno lasciato scampo.
elicottero-ultraleggero-dragon-fly-5 elicottero-ultraleggero-dragon-fly-3
Anecronti era partito dall’hangar della sua abitazione a pochi metri dal luogo dell’incidente e dopo un breve giro stava facendo rientro. Durante le fasi di avvicinamento, però, l’ elicottero è entrato in stallo ed è caduto da una altezza di 15-20 metri sulla strada statale.
elicottero-ultraleggero-dragon-fly-2 elicottero-ultraleggero-dragon-fly-4

Le pale hanno squarciato la parte anteriore di una Renault Clio che transitava. I componenti della famiglia che viaggiava sulla vettura sono rimasti illesi.

ILLESA FAMIGLIA IN AUTO – Sono rimasti illesi Roberto Simbula, la moglie Greca Angioni ed il figlio che viaggiavano a bordo della Renault Clio urtata dall’elicottero durante la caduta.

Le pale hanno colpito la parte anteriore della Renault Clio a bordo della quale viaggiava la famiglia di Soleminis diretta a Dolianova. Immediata la richiesta di soccorso e l’arrivo sul posto di vigili del fuoco, carabinieri, polizia stradale e 118. La strada è rimasta chiusa al traffico per qualche tempo per consentire i soccorsi e la rimozione dell’elicottero.

Fonte:www.ansa.it/


29 agosto 2016

Mark Zuckerberg (creatore ed AD di Facebook)  è atterrato ieri mattina attorno alle 13,15 all’Aeroporto di Modena-Marzaglia a bordo di un elicottero insieme alla moglie Priscilla.

mark zuckerberg priscilla

Usufruendo dei servizi dell’Aero Club Modena che, attenendosi al più stretto protocollo, per l’occasione ha collaborato con lo staff del miliardario americano, fin dalla giornata di giovedì 25 agosto, per garantire la massima discrezione per la visita di questo importante ospite della città di Modena.

 

P.G.


10 luglio 2016

09-07-2016 ORE 09,04

Atterra una vecchia conoscenza dell’Aero Club di Modena, si tratta dell’Agusta A-109A II “PLUS” I-AGSN (C/N 7396), che dopo aver scaricato un passeggero rientra verso la sua base sull’Aeroporto F.Bonazzi di Reggio Emilia

SAM_7099 SAM_7101 SAM_7104 SAM_7123

09-07-2016 ORE 09,25

Atterra proveniente da ZadarCroazia un bellissimo Cessna T206H Stationair TC 9A-DHC (C/N T20608688 ) .

SAM_7112 SAM_7110

Questo velivolo ora di proprietà di sassolesi appassionati di volo, è ripartito poco dopo per riportare al suo paese il “ferry pilot“. (così vengono chiamati i piloti che portano gli aerei dalla ditta al cliente o semplicemente da un proprietario ad un acquirente n.d.r.)

SAM_7119 SAM_7111

Attorno alle 18,30 il velivolo è rientrato a sull’Aeroporto di Modena-Marzaglia dove è stato definitivamente hangarato

 

P.G.


8 maggio 2016

Due le visite d’oltralpe questa settimana…

Il primo, Giovedì 5 Maggio  un Piper PA-46-350P Malibu Mirage D-EPHK (cn 4636163) decollato  alle 12,11  da Francoforte (Ger)  è atterrato attorno alle 14,10 all’Aeroporto di Modena-Marzaglia da dove è ripartito, Sabato 7  alle 12,55 facendo ritorno a Francoforte dove è atterrato alle 14,53.

SAM_6158 SAM_6159 SAM_6160 SAM_6161 SAM_6162 SAM_6163 SAM_6164 SAM_6165 SAM_6167 SAM_6168 SAM_6169 SAM_6170 SAM_6171 SAM_6172

Il  secondo, atterrato attorno all’ora di pranzo di Sabato 7 maggio è stato un Bell 407 D-HEAB (c/n 53605) della EAGLEAIR, per una visita lampo, ripartito nel primo pomeriggio…

SAM_6177 SAM_6178 SAM_6179 SAM_6180 SAM_6181 SAM_6182 SAM_6183 SAM_6184 SAM_6185 SAM_6186 SAM_6187 SAM_6188

P.G.


1 maggio 2016

Il velivolo, partito da Bergen, si stava dirigendo verso il giacimento petrolifero di Brage. Undici i corpi recuperati finora.

Un elicottero con 13 persone a bordo, tra cui un italiano, è precipitato sull’isola di Turoey, in Norvegia. Finora sono stati recuperati 11 cadaveri ma per i soccorritori non ci sarebbero superstiti. Il velivolo, partito da Bergen, si stava dirigendo verso il giacimento petrolifero di Brage. Il portavoce della polizia, Morten Kronen, ha riferito che l’elicottero “è andato completamente distrutto”.


La Farnesina ha confermato la presenza di un connazionale a bordo dell’elicottero precipitato a Turoey. Fonti del ministero degli Esteri hanno aggiunto che “l’Unità di crisi si è immediatamente mobilitata ed è in stretto contatto con l’ambasciata italiana ad Oslo e le autorità locali”. Gli altri passeggeri erano 11 norvegesi e un britannico. Secondo la tv Nrk, le persone a bordo erano tutti impiegati dellaStatoil.

L’ente norvegese dell’aviazione, intanto, ha deciso di vietare il volo a tutti gli elicotteri Eurocopter EC-225, il modello che si è schiantato al largo del mare del Nord. Nel 2012 erano stati trovati dei difetti nella trasmissione ma poi l’azienda che li produce aveva apportato delle modifiche approvate dall’Agenzia europea per la sicurezza aerea.

Fonte: www.tgcom24.mediaset.it/


28 marzo 2016

Stava effettuando una missione di ricognizione…

Dodici soldati morti e due gravemente feriti è il bilancio dello schianto di un elicottero da trasporto Mi-17 militare, avvenuto in Algeria, nella provincia di Adrar, a sud-ovest del paese.

Lo ha reso noto il ministero della Difesa. Le cause dell’incidente non sono ancora chiare. Secondo l’emittente radiofonica privata, Ennahar, l’elicottero si sarebbe schiantato in un contesto di scarsa visibilità e in una regione che, nei giorni scorsi, è stata attraversata da forti tempeste di sabbia.

L’elicottero – sempre secondo Ennahar – stava effettuando una missione di ricognizione.

Fonte:www.lastampa.it/


5 marzo 2016

Già, sembra il titolo di un possibile remake del famoso action movie di Clint Eastwood ma per il nostro Mirko il cielo è stato veramente di pongo…

Ma andiamo con ordine…

Stamattina abbiamo avuto la visita, l’unica date le meteo, del Robinson R22 Beta II I-HEFQ (c/n 4352) della Scuola di Volo di Carpi-Budrione, per alcuni “touch and go” addestrativi.

SAM_5517 SAM_5518

Il piccolo velivolo ha fatto anche presto a lasciare il campo visto il vento, seppur frontale, a 20 nodi che lo faceva sembrare un moscerino nella bufera…

SAM_5519

Dopo pranzo, sotto una fastidiosa ma lieve pioggerellina il nostro Mirko Nanni, coadiuvato dal Comandante Catellani, Capo Istruttore della Scuola di Volo dell’Aero Club di Modena, zavorrato dal Presidente del sopra citato sodalizio e dal sottoscritto, ha avviato i motori del Piper PA-31-325 Navajo C/R I-LUAN (c/n 31-7512027), per un volo addestrativo sul campo con “touch and go”, emergenze “one engine out” e riattaccate

SAM_5530 SAM_5524 SAM_5523

Poco dopo il decollo dalla pista 29 abbiamo subito capito che le condimeteo non erano proprio delle migliori, diciamocela tutta, facevano proprio schifo…

SAM_5527 SAM_5528 SAM_5531
A 1500ft ciuffetti grigiastri si confondevano con la nuvolaglia bassa e densa, la pioggerellina da noiosa è diventata un vero e proprio rovescio con raffiche di vento che sferzavano il bimotore soprattutto nelle manovre a bassa velocità quali avvicinamento finale e riattaccata “single engine” .
La visibilità intanto nell’intero circuito era sempre più scarsa con nuvolaglia ad “altezza naso” al chè il Comandante Catellani dopo tre “touch and go” ha deciso di fermare l’attività.

 

Beh che dire, se il cielo non era di “pongo” poco ci mancava….

P.G.


13 febbraio 2016

Il nostro amico Fabio, ripreso a bordo del Piper PA-31-325 Navajo C/R I-LUAN (c/n 31-7512027) dell’Aero Club di Modena insieme a Roberto, Istruttore della Scuola di Volo dell’Aeroporto di Modena-Marzaglia durante un volo istruzionale…

SAM_5445
SAM_5448 SAM_5449

…Intanto un elicottero Robinson R22 Beta II I-HEFQ (c/n 4352) esegue alcuni touch and go seguito dal Piper PA.38-112 Tomahawk II. (c/n 38-82A0042) della Scuola di Volo di Modena…

SAM_5456 SAM_5455 SAM_5459 SAM_5458 SAM_5461 SAM_5463

SAM_5466

P.G.


SOCIAL NETWORKS

Seguici sui Social

Aeroclub Modena è presente sui maggiori canali Social. Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci. Sapremo rispondere puntualmente ad ogni vostra necessità.